IL BLOG DI KIMAP

Turismo inclusivo: una proposta di legge per l’accoglienza di tutti!

È notizia recentissima che dal Parlamento sia giunta una proposta di legge per promuovere il turismo accessibile e la partecipazione delle persone con disabilità alle attività culturali, turistiche e ricreative.

Il turismo è un settore che offre molte opportunità di scoperta, svago e relax. Purtroppo, però, molte persone con disabilità si trovano ad affrontare difficoltà nell’accedere a servizi turistici adeguati alle loro esigenze. Per promuovere un turismo accessibile e la partecipazione delle persone con disabilità alle attività culturali, turistiche e ricreative, è stata presentata una proposta di legge che definisce le regole per l’accoglienza di tutti. Ciò significa permettere alle persone disabili di fare una vacanza in Italia o all’estero in strutture che siano adeguate alle loro esigenze.

La legge richiede che le strutture turistiche, come hotel, ristoranti, musei e luoghi di interesse, siano accessibili a persone con disabilità fisiche o sensoriali. Ciò può comportare l’installazione di rampe, ascensori, bagni accessibili, segnaletica chiara e la presenza di camere accessibili alle persone che utilizzano la carrozzina. Anche i mezzi di trasporto devono essere adeguati alle esigenze delle persone con disabilità. Inoltre, la proposta di legge prevede la formazione del personale nel settore turistico sull’accoglienza e l’assistenza alle persone con disabilità.
Questo assicura che gli operatori turistici siano consapevoli delle esigenze specifiche e in grado di offrire un servizio adeguato e sensibile. Anche le informazioni turistiche, come brochure, siti web e materiali promozionali, devo essere resi accessibili anche a persone con disabilità visive o uditive.
Ciò può includere l’utilizzo di formati alternativi, come braille o audio descrizioni, nonché la progettazione di siti web accessibili. Infine, all’interno delle strutture deve essere consentito l’ingresso di cani guida per persone non vedenti o ipovedenti, e ad ogni altro animale con funzioni di assistenza alla persona.

Il turismo accessibile non solo garantisce alle persone con disabilità l’opportunità di viaggiare e scoprire nuove destinazioni, ma ha anche vantaggi significativi per l’intera industria turistica.
La creazione di servizi e infrastrutture accessibili aumenta il potenziale di mercato, ampliando la
clientela e generando opportunità economiche. Solo attraverso sforzi congiunti possiamo costruire un settore turistico inclusivo e aperto a tutte le persone. Per questo Kimap si impegna in attività di mappatura (anche con sessioni di crowdmapping partecipato dell’accessibilità) sullo stato reale dell’inclusività dei luoghi e della presenza di barriere architettoniche, in modo da indicare con precisione quali luoghi siano realmente accessibili per le persone con disabilità.

Per approfondire la proposta di legge clicca qui

Scarica l'app

play store google app store
it_ITIT